News

OTTOBRE, MESE DI MARIA

Da diversi secoli il mese di ottobre viene dedicato alla Madonna, in particolare alla preghiera del Santo Rosario.

Tale preghiera venne suggerita dalla Beata Vergine Maria in persona a San Domenico nel 1212, come efficace rimedio contro il dilagare dell’eresia catara. In questa circostanza a Maria venne attribuito il titolo di Auxilium Christianorum (aiuto dei Cristiani) e la preghiera del Santo Rosario si diffuse largamente tra I fedeli come potente mezzo di difesa contro il Male.

Fu però la vittoria della flotta Cristiana contro I Turchi nella battaglia di Lepanto del 7 ottobre 1571 a sancire in modo attivo il ruolo della Vergine nella difesa della Cristianità grazie alla preghiera del Santo Rosario.

L’anno successivo Papa Pio V indisse la festa della Madonna del Rosario proprio nell’anniversario della vittoria di Lepanto: il 7 ottobre. Nel corso della Storia altre importantissime battaglie tra Cristiani e musulmani sono state combattute e vinte dalle Armate papali in ottobre, sempre grazie all’intercessione di Maria. Per questo la tradizione cristiana dedica il mese di ottobre al culto mariano, oltre che alla preghiera per le missioni.

Nella nostra epoca sembrano lontane le lotte cruente e le battaglie navali tra Cristiani e Musulmani in difesa della Chiesa e delle radici Cristiane dell’Europa. Tuttavia la fede Cattolica è ancora in pericolo: osteggiata dalla società e dalla cultura anticlericale e agnostica, messa in pericolo dall’interno della Chiesa stessa con scandali e divisioni.

Ben consapevole di questo Papa Francesco, lo scorso 29 settembre, ha invitato tutti I fedeli del mondo a pregare il Santo Rosario nel mese di ottobre per chiedere alla Beata Vergine Maria e a San Michele Arcangelo di difendere la Chiesa dagli attacchi del diavolo, che mira a dividere la comunità Cristiana. Il papa ha recentemente affermato che: “la preghiera è quella forza che vince il Grande Accusatore che, in questi tempi in particolare, si aggira per il mondo accusando e scandalizzando.” Questa richiesta di preghiera punta anche a rendere la Chiesa sempre più consapevole degli errori e degli abusi commessi, in un rinnovato impegno affinché il Male non prevalga.

Afferma ancora Francesco: “le divisioni sono l’arma che il diavolo ha più alla mano per distruggere la Chiesa dall’interno”. Per questo il papa chiede ad ogni cristiano di aggiungere alla preghiera quotidiana del Santo Rosario l’antica preghiera a Maria Aiuto dei Cristiani e la supplica a San Michele Arcangelo, composta da Leone XIII:

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio. Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine Gloriosa e Benedetta”

San Michele Arcangelo, difendici nella lotta: sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del demonio. Supplichevoli preghiamo che Dio lo domini e Tu, Principe della Milizia Celeste, con il potere che ti viene da Dio, incatena nell’inferno satana e gli spiriti maligni, che si aggirano per il mondo per far perdere le anime. Amen”

La Chiesa oggi non si trova a dover combattere contro l’invasore esterno, ma con il nemico che è al suo interno. Oggi come allora l’unica arma efficace a nostra disposizione è la preghiera, la preghiera a Maria Santissima, affinché ci accolga sotto il suo manto e ci protegga come solo una mamma sa fare con I suoi figli in pericolo.

Lascia un commento